lunedì 18 ottobre 2010

Mele in Crosta con farcitura al Cioccolato


In questo periodo, non c'è che dire, sto facendo la cura della mela. Una mela al giorno toglierà pure il medico di torno, ma sta avendo effetti devastanti sul mio intestino...brontolii quotidiani, ma Fabila mi ha detto di perseverare, che passerà, ed io fiduciosa persevero.
A che mi serve? A nulla, solo che effettivamente mangio poca frutta, prediligendo la verdura, e quindi ho escogitato il trucchetto della finta mela cotta a pranzo (ovvero mela tagliata a fette, messa nel microonde per un paio di minuti, cosparsa di cannella) per infilare almeno un frutto al giorno.

Poi, visto che a casa ci sono decine di mele, sabato mi sono messa a fare una bellissima apple pie (detta anche torta di Nonna Papera, non mi ricordo se qui ho già messa...ma in ogni caso non l'ho fotografata) e ieri ho fatto delle mele in crosta di sfoglia. Non propriamente dietetiche, però molto buone e danno davvero l'idea del dolce.
Tra l'altro, per chi come me ha sempre pasta sfoglia in casa, pure surgelata poi spiegherò perché, è un qualcosa da fare anche all'ultimo minuto visto che è una ricetta rapida, "povera" e le mele raffreddandosi abbastanza in fretta si possono mangiare dopo poco.

INGREDIENTI per tre
4 mele
una confezione di pasta sfoglia
un cucchiaio di pinoli
due cucchiai di uvetta
4 quadratini di cioccolato

La premessa è d'obbligo: i puristi della mela si chiederanno quale tipo di mela si debba usare, insomma non è che una vale l'altra. Io, da buona pressapochista, rispondo "boh!", ovvero "quelle in sacchetto che vendono all'Esselunga, con la buccia giallina".
Passiamo alla preparazione. Mettere a bagno, per prima cosa, le uvette in modo che si ammorbidiscano. Nel frattempo togliere il torsolo delle mele con il cavatorsoli e sbucciarle, tagliare il cioccolato a pezzetti e metterlo in una tazzina insieme ai pinoli e, successivamente, alle uvette strizzate per mescolare il tutto.
Srotolare la pasta sfoglia, tagliarla a striscioline più o meno larghe, non devono essere necessariamente uguali ed utilizzarle per ricoprire la mela. Il mio consiglio è quello di partire dal centro della mela e poi andare verso le estremità, dove l'avvoglimento risulta più complicato perché la pasta inizia a sovrapporsi.
Per il fondo prendere un pezzo di pasta sfoglia un po' più largo (vanno benissimo gli estremi della pasta sfoglia già stesa, se rotonda, che sono più corti). Riempire il buco dove prima c'era il torsolo con il composto di uvetta-cioccolato-pinoli, aiutandosi con un cucchiaino, premendo bene, e poi chiudere con un fiorellino fatto di pasta sfoglia.
Infornare a 200° per circa 20-25 minuti. Far raffreddare e servire quando la pasta sfoglia è ormai fredda.

Dicevo della pasta sfoglia surgelata...mi capita spesso che quando la sgelo non sia perfettamente uniforme, ma si divida in lunghe strisce che poi vado a ricompattare con le altre. In questo caso, dovendo proprio fare delle strisce, questo "difetto" va benissimo!
Per rendere la mela più coreografica potete invece alternare strisce fatte con la rotella della pizza o un semplice coltello, quindi lisce, con altre fatte con una rotella taglia pasta ondulata.
Il ripieno può essere variato secondo i propri gusti, magari ammollando le uvette in un liquore, aggiungendo dell'amaretto sbriciolato, del marzapane, del cocco disidratato, quello che si preferisce.

11 commenti:

Mirtilla ha detto...

ma che ideona!!e che gran bel risultato :)

Travel-n-Love ha detto...

meno male che non ce l'hai a casa, il medico ;)

stefania ha detto...

Questo è un piccolo capolavoro, bello ! ciao

ELel ha detto...

Cavoli avevo mele fino all'altro giorno!!! :(( È davvero carinissima!

Luciana ha detto...

Buondì...complimentoni, sono davvero golose e particolari...mi segno la ricetta, devono essere ottime!!! un abbraccio :)

chiara moltoni ha detto...

Ciao,
ho il brutto vizio di spulciare tra il tuo blog. Dovrei saperlo che trovo sempre qualcosa di così goloso da produrre un surplus di acquolina... Ma è così difficile mettersi a dieta... Mi sacrificherò.
Grazie per l'idea

Mirella ha detto...

Mhm, che buone! Ho giusto un rotolo di pastasfoglia nel freezer e tante mele qualunque!!

amzterdam ha detto...

@ Chiara: sono a dieta pure io, però limitando le piccole trasgressioni quotidiane posso concedermi una grande porcheria una volta a settimana! bisognerebbe provare a fare questa mela senza la sfoglia, mantenendo la buccia, oppure avvolgendola nella pasta fillo (ma non credo sia una buona idea)

@ Luciana: se poi sperimenti un'alternativa e vuoi dirmi com'è andata io ti leggo volentieri!

chiara moltoni ha detto...

@amzterdam: vuoi ridere? Ieri sera, dopo mesi di astinenza culinaria, ho fatto una tatin di pere squisita. Come vedi, la gola mi è troppo simpatica per lasciar spazio alla dieta e prima o poi proverò la tua ricetta al completo...
Rigrazie

Fabiana ha detto...

Entro di soppiatto nel tuo blog e trovo ad attendermi qualcosa che amo profondamente e che ho fatto amare a tutti clienti...per di più in piena estate!
Le mele in sfoglia, strepitose, ma anche le pere con la cannella e le pesche(le mie preferite)ripiene di marmellata, richiuse e rotolate nei pistacchi e poi avvolte nella sfoglia!!!
Peccato le pesche siano ormai finite....continuerò a fare affidamento sulle mele!...intanto sfoglio al contrario le tue pagine, sembra esserci una materia veramente interessante!

Un caro saluto, Fabiana

labandeibroccoli ha detto...

è una bellissima idea! la mela cotta in versione gustosa e bella da vedere la dobbiamo provare.
grazie per l'idea :D

Posta un commento