lunedì 21 dicembre 2009

Mailänderli


Fine settimana di grandi cucinate, questo! Ho iniziato venerdì con un pranzo di Natale anticipato per mia mamma e le sue colleghe, ma stavo così male (ed immaginate che delizia cucinare il salmone con mal di testa e nausea....) che mi sono dimenticata di fare qualche foto. Sarà per la prossima volta, peccato.

Sabato, invece, dopo qualche compera natalizia, ho iniziato a preparare i biscotti e mi sono cimentata in quelli più facili (perché avevo comprato la pasta pronta! ma i Lebkuchen son difficili da fare...). Quelli più facili si sono tramutati in una schifezza...possibile che non riesca mai ad azzeccare la giusta cottura e che non rimangano belli gonfi, nonostante li spennelli con la panna come c'è scritto?!??!

Ieri invece ho fatto quelli 100% casalinghi...io ho preparato le paste ed il mio valido aiutante Matteo, per due orette, si è occupato di preparare le varie formine. Alla fine in sole 8 ore, pulizia della cucina compresa, ho preparato quasi tutti i biscotti che mi servivano.

Il primo tipo che propongo è quello più semplice e di sicura riuscita: sono i Mailänderli, ovvero i milanesini, e sono a base di burro e limone. Diversamente da altri biscotti natalizi che hanno una forma ben precisa (quelli alla cannella a forma di stella, ad esempio), qui ci si può sbizzarrire!!

INGREDIENTI
500 gr farina
250 gr burro di buona qualità
225 gr zucchero
2 limoni
3 uova
una presa di sale

per spennellare
tuorlo
2 cucchiai di latte

Preparare l'impasto lavorando il burro a temperatura ambiente, lo zucchero e le uova. Aggiungere poi la scorza di limone grattuggiata, un pizzico di sale e la farina, amalgamando bene e formando un panetto che verrà lasciato riposare per circa una mezz'ora.
Io preferisco lavorare la pasta dopo, poco prima di stenderla, in modo che sia più consistente.

Infarinare il piano di lavoro, prendere parte della pasta ed ammorbidirla con le mani, fino a quando sarà sufficientemente morbida per essere stesa con il mattarello, con uno spessore di circa mezzo centimetro. Preparare i biscotti con gli stampini e metterli, mano a mano, su una teglia rivestita con carta da forno. Nel caso in cui la pasta diventi troppo morbida e quindi risulti complicato togliere la pasta dallo stampino, basterà lasciarla in frigorifero (o visto le temperature di questi giorni, sul terrazzo) per qualche minuto, affinché torni dura.

Una volta rimepita la teglia, lasciarla al freddo per circa 15 minuti...in questo modo i biscotti manterrannno al meglio la loro forma. Spennellarli con la crema di tuorlo e latte ed infornare per 10 minuti a 200° a metà forno.


Lasciar raffreddare sulla teglia tolta dal forno.


2 commenti:

ELel ha detto...

Anche tu biscottamento a manetta?? Io davvero credo che non mangerò dolci per un mese!!!!!!!

Bosina ha detto...

Ma che bel blog! Complimenti! Questi biscotti poi devono essere deliziosi. Sono appassionata di cucina locale: ti seguirò volentieri! Buon anno nuovo, con amicizia

Posta un commento