mercoledì 16 settembre 2009

Involtini di pesce e zucchine con insalata di patate alla similtedesca

Uhm, diciamo che questo piatto mi è venuto giusto un poco poco diverso dalla ricetta originale :-)
Però non è venuta male, anche se la prossima volta, con qualche messa a punto, sarà migliore...non nel gusto, ma nella forma.
Abbinati a questi involtini ho preparato una insalata di patate. Non è che ne vado matta, ma qualche settimana fa, in Germania, ne ho mangiata una buonissima e da allora mi è rimasta la voglia! Il gusto del condimento non era proprio lo stesso, ma procedendo a tentativi prima o poi raggiungerò il risultato sperato...oh, comunque era tutto ottimo!
Non vi propongo schifezze....

L'altro lato positivo della preparazione è che finalmente ho capito, dopo anni e anni di Festa de L'Unità, che la Vecchia Romagna è un brandy. Grappa e rum sono in grado di distinguerli, ma per il resto...il buio più totale. Ho potuto quaindi attingere alla mia grande riserva di superalcolici che ammonta a due bottiglie!

Ma passiamo all'elenco ingredienti e alla preparazione.

INGREDIENTI per due
400 gr filetto di platessa o sogliola
1 zucchina
4 patate medie
brandy
limone
patè d'olive nere
senape rustica
maionese
cipolla rossa
erba cipollina

La prima cosa da fare è preparare la marinata in cui lasciar riposare il pesce, che si ottiene mescolando 2 cucchiai di succo di limone, 2 di olio, un cucchiaio di brandy ed uno di patè di olive nere, regolando di sale. L'ideale sarebbe battere leggermente i filetti di pesce per diminuirne lo spessore ed ottenere così degli involtini, anziché i miei involtoni!
Una volta fatto ciò, immergerli nell'emulsione di olio e limone e far riposare. Tagliare le zucchine in fettine sottili (con il pelapatate, ad esempio, nel caso in cui non abbiate quelle grattugie con regolazione del taglio) e mettere anche queste a marinare col pesce.
Nel frattempo lessare le patate, possibilmente intere, o al massimo tagliate a metà, in acqua salata.
Preparare la crema con cui condire le patate: tagliare qualche fetta di cipolla rossa e metterla in una ciotola con due cucchiai di olio. Quando le patate sono quasi cotte, aggiungere all'olio, che nel frattempo avrà preso un po' d'aroma dalle patate, un cucchiaio di senape rustica ed uno di maionese. Io ho messo più senape che maionese perché adoro la prima e tollero la seconda, ma sospetto che in Germania accada l'inverso. Sperimentate secondo i vostri gusti, quindi.

Quando le patate sono quasi pronte, preparare gli involtini. Tagliare i filetti di pesce in due (ottenendo così una striscia più lunga che stretta), disporvi sopra la fetta di zucchina ed arrotolare. Io ne ho messa una all'esterno ed una all'interno, per dare più colore. Fermare l'involtino con uno stuzzicadente.
Cuocere in una padella con poco olio (io non ne ho proprio messo) e durante la cottura bagnare il pesce con l'emulsione rimasta. Anche se il pesce non è a diretto contatto con il fondo della pentola, la tenerezza della sogliola o della platessa fa si che si cuocia comunque in poco tempo.

Togliere la buccia alle patate, tagliarle a dadi e metterle ancora calde nella terrina con la loro salsa. Aggiungere qualche stelo di erba cipollina a pezzetti.

Servire gli involtini accompagnati con le patate.



5 commenti:

Mary ha detto...

che belli sfiziosi !

sabrine d'aubergine ha detto...

Hey, che belli questi involtini! Davvero una ricetta semplice e sfiziosa. Brava!

valentina ha detto...

Ehi ma sono sfiziosissimi! complimenti e un bacio...

Barbara ha detto...

Gran bell'idea! E complimenti per tutto il tuo bel blog!

Barbara ha detto...

ciao!
io non conoscevo il tuo blog,
devo dire che proponi ricette molto, molto interessanti. Complimenti!
Anche io ho un nuovo blog...ma sono all'inizio.
Ciao

Posta un commento