mercoledì 20 maggio 2009

Tortina del mio compleanno!


Visto che in occasione dell'ultimo compleanno festeggiato in ufficio sono stata ripresa perché non porto mai nulla per il mio, ecco, stavolta ho deciso di non deludere le aspettative (che poi aspettative non erano, era stata una battuta e nulla più...).
Meditavo su una torta alle fragole, visto che è iniziata la stagione, che bastasse almeno per 10 persone...l'ultima volta che ho preparato una crostata e l'ho lasciata a tagliare a mio papà ne è uscita seviziata, più che affettata, quindi per ovviare al problema ho deciso di fare delle piccole tortine monoporzione.
Il che comporta un aumento di lavoro, in termini di tempo, però sono stata molto soddisfatta del risultato! Anche i gusci di frolla son venuti quasi perfetti e senza troppe difficoltà.

Gli ingredienti sono quantitativamente analoghi a quelli che avrei usato per fare un'unica crostata, mentre secondo me il risultato è stato migliore...ne ho ricavato 12 crostatine e ciascuna saziava più di una fetta tradizionale.

La preparazione di questa torta richiede un po' di tempo non tanto per la preparazione in sè, quanto per il fatto che sia la pasta frolla che la crema devono riposare in frigorifero.

Ops, non ho ancora detto di che torta si tratta! Crostata con crema di ricotta e cioccolato bianco con fragole.

INGREDIENTI per 12 porzioni
700 gr ricotta
300 gr cioccolato bianco
un cucchiaino di cannella
fragole (almeno 6 di grandi dimensioni)

Preparare la frolla come da ricetta e farla riposare in frigorifero. Nel frattempo sciogliere a bagnomaria il cioccolato bianco, eventualmente aggiungendo un cucchiaio di panna, nel caso risultasse eccessivamente solido. Lavorare in una terrina la ricotta con la cannella ed aggiungere il cioccolato sciolto.
Lasciar riposare la crema in frigorifero fino a quando non saranno pronti i gusci di frolla.
Stendere la pastafrolla a piccole dosi...nel caso in cui si preparino le singole crostatine è inutile lavorare tutta la pasta, basta prenderne un pezzo sufficiente per foderare lo stampino e stendere solo questo.
Fondamentale è stendere la pasta abbastanza sottile, abbondando quindi con la farina sul piano di lavoro e stendendo la pasta mettendo tra questa e il mattarello della carta da forno o della pellicola, per evitare che si attacchi.
L'operazione deve essere svolta in poco tempo, perché riscaldandosi, la pasta rischia di attaccarsi. Una volta foderato lo stampino ed eliminata la pasta in eccesso coprire il fondo con un ritaglio di carta da forno e cuocerlo in forno in bianco (quindi senza farcia) per circa 15 minuti a 200°. In questo modo il guscio mantiene la forma...non mettendo la carta c'è il rischio che la pasta, col calore, si sciolga precipitando verso il basso, perdendo i bordi.

Una volta cotto, lasciarlo raffreddare qualche minuto all'interno dello stampino (in modo che appunto mantenga la forma e non si rovini) e poi toglierlo. Nel mio caso non ho avuto alcun problema...senza dover imburrare lo stampino, le crostatine uscivano senza problemi, mi bastava capolvolgerle ed aspettare un attimo (forse i miei stampini son davvero buoni!).

Una volta raffreddati, riempire le crostatine con la crema e decorare con mezza fragola. Per fare questa operazione io ho usato una sac à poche senza la bocchetta (solo il sacco, praticamente!), visto che la crema ha una consistenza piuttosto densa.
Conservare in frigorifero.

Per quanto riguarda la crema ho un appunto da fare...molto dipende dalla qualità della ricotta usata. Per evitare una crema troppo ballerina, di quelle che al primo morso iniziano a tracimare dalla crostata, io ho optato per una ricotta piuttosto asciutta (per chi la trova, quella della marca Mozzarella di Seriate). Nel caso in cui invece si utilizzasse un tipo più morbido, come la Vallelata, ad esempio, consiglio di preparare la crema con qualche ora di anticipo, in modo che si solidifichi a sufficienza. Il che vale soprattutto se si opta per una crostata unica anziché per le singole crostatine.

Con l'eventuale crema avanzata si possono preparare delle coppette con fragole!

E buon compleanno a me!

P.S. forse è il caso di specificare un paio di cose...le temperature che indico sono quelle che riscontro utilizzando il mio forno a gas, ovviamente preriscaldato. Gli stampini per le crostatine monoporzione sono di alluminio, di circa 10 cm di diamentro...non rammento se li ho acquistati dal Coin o al Semeraro, ma comunque se andate in un negozio di articoli per la casa davvero fornito (non come Kasanova o simili, intendo negozio serio!) di sicuro si trovano, ad un prezzo basso. Se si utilizzano stampi in altro materiale la durata della cottura può variare, ma è comunque sufficiente dare un occhio per capire se la pasta è cotta o meno!


12 commenti:

Viola ha detto...

devono essere davvero buonissime!!!!!!
ottimi accostamenti di sapori e profumi!

LeCiorelle ha detto...

ma che belline queste tortine!
cmq complimenti per il blog, non so se hai fatto tu il template ma è stupendo, molto accogliente!! :D

Mary ha detto...

che bello e buono questo tortino ....Auguri!

ricetteleggere ha detto...

queste le provo, anche se non ho fragole, con le banane che dici, vengono bene?!

Anonimo ha detto...

Sei veramente grandiosa Linda....complimenti! E in ritardo....auguri per ieri! Elena

amzterdam ha detto...

una buona idea potrebbe essere quella di unire alla ricotta anche delle banane frullate e tenerne qualche fettina per decorazione! banana e cioccolato si sposano bene...

Anonimo ha detto...

blurp....le ho mangiate tutte e 12....

Anonimo ha detto...

ultimo anonimo=sabrina

ricetteleggere ha detto...

Fatti i cupcakes con base di cioccolato Lindt e crema di ricotta+banane frullate e fettina sopra! ora sono in frigo a rinfrescarsi! Grazie dell'idea!!

Lena ha detto...

Auguri! Bellissima!

daniela ha detto...

Buon compleanno...e buona idea!
dany

barbara ha detto...

super slurp: un blog dolcissimissimo... e ora lo pubblicizzo pure un po' nel mio!

Posta un commento